La Guida Turistica un lavoro…speciale!

di

Samantha Maggi

Le 5 domande più bizzarre che mi sono state fatte

Immaginate una conversazione con una persona appena conosciuta col rituale scambio di convenevoli che porta alla consueta domanda: "E tu cha lavoro fai…?" e io ovviamente rispondo "La guida turistica!"… momenti di silenzio… e poi dalle labbra dell'altra persona di solito esce la frase "wow! Che bello!" ma sul viso di molti si legge il pensiero non verbalizzato: "Ma perché "la guida turistica" è …davvero un lavoro?! Pensavo fosse un passatempo!".

Essendo guida e accompagnatore turistico da oltre vent'anni, ho avuto modo di constatare più volte questa dinamica, peraltro confermata da altri colleghi che hanno avuto, più volte, la stessa impressione e allora vorrei ufficialmente dichiarare che Sì! La guida turistica può essere un lavoro a tempo pieno, normalmente pagato, sicuramente appassionante ma anche impegnativo, intellettualmente, fisicamente, socialmente, se lo si vuole fare bene.

Fortunatamente ogni volta che esco per lavorare lo faccio con immutato entusiasmo poiché so che ogni giorno, ogni visitatore, sarà diverso e stimolante ma certo non è un hobby e nemmeno un passatempo sebbene, purtroppo, ci siano in giro anche tante pseudo guide che lo fanno per …hobby. Oggi però con questo mio articolo che parla della mia splendida professione non è certo sulle polemiche che mi voglio dilungare ma piuttosto su alcune delle cose più divertenti, curiose, strane che mi sono state chieste durante il mio lavoro sicuramente …speciale!

Domande varie e bizzarre anche grazie al fatto di fare visite guidate in varie lingue e quindi con varie culture. Eccone allora una breve selezione!

  1. Che dire ad esempio di quel gioviale signore che mi chiese, SERIAMENTE, quanti fossero in totale i mattoni usati per costruire il Castello Visconteo di Pavia …? Pesi, misure e quantità sono una richiesta frequente come ad esempio il peso preciso, ma proprio preciso al grammo, di una delle vetrate del Duomo di Milano…
  2. Sempre relativamente a un castello, quello Sforzesco di Milano, un'altra domanda "passata alla storia": il visitatore ammira l'imponenza della fortezza poi si rivolge a me chiedendo: dove siamo? A Venezia…?
  3. Altrettanto spiazzante fu la domanda di un altro signore della medesima nazionalità che, di fronte alle porte di sicurezza ad apertura automatica per accedere al dipinto "L'Ultima Cena" di Leonardo da Vinci che si trova all'interno del Monastero di Santa Maria delle Grazie, mi chiese se lì, in precedenza, ci fosse una banca… Intendeva proprio dentro al monastero, nel quattrocento! Mi sa che le porte automatiche l'avevano tratto in inganno!
  4. Spesso L' Ultima Cena di Leonardo suscita innumerevoli domande tra cui quella che non mi sarei mai aspettata… Tutti in silenzio, di fronte all'opera, una signora mi sussurra: "Bellissimo dipinto l'Ultima Cena ma… non si trovava a Gerusalemme?" Se fosse stato un visitatore di lingua straniera mi sarebbe venuto il dubbio di non avere capito bene invece, in questo caso, parlavamo la stessa lingua…
  5. Ci furono poi i sei mesi dell'Expo di Milano… oserei dire gloriosi in quanto a bizzarrie lavorative! Come quel simpatico gruppetto che insisteva affinché li aiutassi a cercare immediatamente un treno che permettesse loro di vedere, nell'ora e mezza di tempo libero che avevano per girare tra i padiglioni dell'esposizione, la città di Milano e il Lago di Como… ma non quelli immortalati all'interno del suggestivo Padiglione Italia, no, no, quelli veri… volevano proprio la visita in treno di Milano e Lago di Como in un'ora e mezza!

Noi guide turistiche sorridiamo "dentro" di fronte a queste domande e sempre cerchiamo di dare delle risposte senza mettere a disagio chi abbiamo di fronte ricordandoci che chissà… fossimo noi in Giappone, India, Singapore, Vietnam, Messico magari ci scapperebbero delle domande che farebbero un po' sorridere la guida locale!

Oltre a questi episodi divertenti il mio lavoro, sempre a contatto con le persone, è fatto anche di gesti raffinati, complimenti sinceri, momenti speciali, doni inattesi che vorrei condividere con voi e lo farò nel prossimo articolo! Nell'attesa potrete sorridere del nostro lavoro guardando questa simpatica commedia che ci riguarda: Le mie grasse grosse vacanze greche.

Precedente

«

Successivo

»

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti per “La Guida Turistica un lavoro…speciale!”

  1. Le guide turistiche, preparate e disponibili -anche rispondere alle nostre sciocche domande! - ci consentono di conoscere la cultura dei luoghi in cui viviamo, in modo dinamico, come se stessimo leggendo un libro, ma guardando con i nostri occhi le meraviglie che ci circondano. Grazie per il vostro prezioso lavoro!

Guide Turistiche Pavia

Guide turistiche e visite guidate Pavia, certosa di Pavia, Milano e Como. Esperienza e conoscenza approfondita del territorio raccontato sempre in modo interessante, brillante e curioso.

Articoli Recenti

Siti Amici

guideinbologna.it
State programmando un week-end in Emilia Romagna? Siete già qui e volete approfondire la vostra visita? Forse siete già stati a Bologna e volete scoprire angoli segreti della città?
guiderome.com
É una rete di guide ufficiali di lingua francese, ci trovi ovunque da nord a sud da Treviso a Siracusa. Siamo tutte guide femminili, ognuna si prende cura della sua città, ognuna con la sua email e il suo numero cellulare, quindi, il contatto è diretto.
yourguideinsicily.com
Tita Giliberto è una guida turistica qualificata che opera con amore e passione nel territorio della splendida Sicilia.
sardaignedesilvia.it
Ti do il benvenuto sul mio sito, che ho creato per presentare al meglio la Sardegna, un'isola molto grande e ricca della storia del Mar Mediterraneo, dove vivo e lavoro come guida turistica.
vetrateartistichemanu.it
Vetrate artistiche, decorazioni, restauri e vetrate piombate - Il fatto che la tecnica sia antica non impedisce di realizzare anche vetrate modernissime
cacciatoripescatori.it
A due passi dalla Certosa di Pavia il ristorante Cacciatori Pescatori propone un menù per ogni palato... Un punto di riferimento nelle campagne tra Milano e Pavia
guideturistichelagomaggiore.com
Dallo sfarzo delle Isole Borromeo alla suggestione dei Castelli di Cannero, affidandovi a Valeria Elia, potrete contare su un aiuto concreto nell’organizzazione del vostro viaggio.
guideverona.net
Visita Verona accompagnato da una guida autorizzata che al di la della competenza ti trasmetta emozioni di un tempo ormai trascorso, ti introduca ai sapori e agli umori di una città romantica, vivace e dinamica allo stesso tempo.
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram